Il bello di Salerno

Luoghi e angoli da vedere in città e in provincia

Salerno e la sua provincia, una delle più estese d' Italia, offrono moltissimi luoghi che valgon la pena di essere visitati per la storia, la valenza culturale, per le usanze e le golosità eno-gastronomiche di cui sono ricchi.

Il Giardino della Minerva

Situato nel centro storico della città, in una posizione da cui è possibile godere del panorama dell'intero golfo, il Giardino della Minerva è sicuramente uno dei più antichi orti botanici mai esistiti.

Sorge in una zona denominata Plaium montis che fu di proprietà della famiglia di Matteo Silvatico che, nel 1300, vi creò il Giardino dei semplici.

In questo meraviglioso angolo sospeso sulla città, Silvatico coltivò piante le cui proprietà venivano utilizzate per scopi terapeutici e qui si svolgeva anche una vera e propria attività didattica per i giovani studenti della Scuola Medica Salernitana che imparavano a riconoscere le piante, i loro nomi e le loro caratteristiche.

Il Castello di Arechi

Situato ad un'altezza di circa 300 metri sul livello del mare, sul Colle Bonadies, il Castello di Arechi è un castello di origine medievale che sovrasta la città di Salerno.

Il principe Arechi II lo ampliò nel secolo VIII ristrutturando al contempo la parte di origine bizantina o romana. In epoca normanna, angioina ed aragonese ha subito ulteriori ristrutturazioni.

Si dice che comunichi, tramite corridoi sotterranei, al Forte La Carnale, che si trova nella quartiere Torrione di Salerno.

Il Centro storico

Il Centro storico di Salerno è un insieme di viuzze e stradine molto suggestive.

Molto popoloso e pieno di negozi e botteghe, è costituito da una via principale che già nel nome, Via De' Mercanti, ha insita la natura e la storia di queste strade. Percorrendo Via De' Mercanti ci si imbatte infatti in gioiellerie, negozi di abbigliamento, negozi di stampe, la storica Pasticceria Pantaleone, piccoli bar d'atmosfera, ristorantini, botteghe che vendono pastori o di lavorazione artigianale della pelle.

Questa strada principale del centro storico è attraversata da altre viuzze, come Via Duomo, che conduce alla Cattedrale dedicata al Patrono della città, San Matteo. Anche queste diramazioni sono ricche di piccoli negozi dove spesso è possbile trovare cose particolari: numismatica, antiquariato, cappelli, oggetti d'arte, ceramica vietrese e ceramica di design.

Nella parte antica di Salerno convivono infatti il moderno e l'antico, altarini e immagini votive da un lato, wine bar e botteghe d'artigianato alternativo dall'altro.

Non si può rinunciare ad una passeggiata per queste strade, sempre affollate e vive di gente.

Via De' Mercanti è collegata al Corso cittadino, che si divide in Corso Vittorio Emanuele e Corso Garbaldi.

Il salotto elegante della città, meta dello "struscio" domenicale, è pieno di negozi di moda, librerie, bar, gioiellerie, banche e locali dove consumare il rito dell'aperitivo.

Isola pedonale da ormai molti anni, è luogo di incontro per molti salernitani e sicura meta dello shopping pomeridiano.


24 / 11 / 2007

Ultimi aggiornamenti


 






www.ecodisalerno.com - Registrazione al Tribunale di Salerno nr. 10/2014 del 16/04/2014