Campania tra le prime a legiferare contro bullismo e cyberbullismo

E' stato approvato all'unanimità da tutti i gruppi consiliari il testo unico "Disposizioni per la prevenzione ed il contrasto dei fenomeni del bullismo e del cyberbullismo nella Regione Campania”. Un risultato che pone la Campania tra le prime regioni in Italia a legiferare su una materia così seria e tragicamente attuale quali il bullismo ed il cyber-bullismo.

E' stata prevista l'istituzione di un fondo di 200.000 € per la prevenzione ed il contrasto al fenomeno, l'istituzione di centri d'ascolto presso tutti gli istituti scolastici, la promozione di azioni di comunicazione per favorire la prevenzione e l'educazione, il senso critico dei giovani nei confronti dei pari e della diversità.

Capitolo a parte per il cuyberbullismo di cui spesso i giovani, tecnicamente preparati alla navigazione e alla fruizione della rete ma spesso privi di strumenti adeguati di valutazione dei rischi che determinati comportamenti possono comportare, sono vittime.

Coinvolte anche le figure degli adulti che con i giovani sono a chiamati ad interagire in ambito scolastico e para-scolastico, affinchè anch'essi abbiano la giusta consapevolezza del funzionamento dei mezzi di comunicazione e di questi fenomeni.

La Regione si propone di sostenere le spese legali per le vittime di cyberbullismo, di istituire una settimana regionale contro bullismo e cyberbullismo in attesa dell'istituzione, il 7 febbraio, della giornata nazionale. Tutto in attesa dell'approvazione del disegno di legge alla Camera.

02 / 05 / 2017

Ultimi aggiornamenti


 






www.ecodisalerno.com - Registrazione al Tribunale di Salerno nr. 10/2014 del 16/04/2014